Archivio per giugno, 2014

Animazione Zapponeta – Novembre 2013

Posted 26 giugno 2014 By admin

e3

Animazione Vieste – Novembre 2013

Posted 26 giugno 2014 By admin

e2

e1

Si è svolto a Manfredonia il secondo Seminario Nazionale dei GAC italiani per verificare lo stato di attuazione delle misure previste dai PSL di tutti i Gruppi di Azione Costiera.

I GAC italiani costituiti lungo le fasce costiere della penisola sono complessivamente 43 di cui un numero piuttosto apprezzabile sono quelli pugliesi che ne annovera 6 (sei) e più precisamente 2 (due) nell’area garganica quello con sede a Manfredonia denominato GAC Gargano Mare e quello nell’area lagunare denominato GAC Lagune del Gargano, 2 (due) nell’area Barese GAC Terre di Mare e GAC Mare degli Ulivi e 2 (due) nel Salento GAC Adriatico Salentino del versante adriatico e GAC Jonico Salentino lungo la fascia ionica del salento.

A fare gli onori di casa il sindaco Angelo Riccardi, il neo presidente del GAC Gargano Mare ed assessore alle Attività Produttive di Manfredonia Antonio Angelillis, il direttore del GAC locale Giovanni Schiavone e Giampaolo Buonfiglio presidente del Consorzio Unimar di Roma che ha organizzato l’evento in collaborazione con il GAC Gargano Mare.

L’evento tenutosi presso la Sala convegni del Regio Hotel Manfredi di Manfredonia è stato presenziato dal delegato della Commissione Europea Fabio Galetti, dai responsabili di Farnet Gilles Van de Walle e Monica Burch, dal dirigente Pietro Gasparri della D.G. della Pesca del Ministero delle Politiche Agricole e dai funzionari dello stesso Ministero Maurizio Tordoni e Sonia Cerri edha visto la partecipazione di 32 GAC e 10 Regioni italiani che si sono confrontati facendo il punto della situazione a metà del percorso dei Piani di sviluppo sull’Asse IV del FEP “Sviluppo sostenibile delle zone di pesca” per quanto concerne i tempi e le diverse procedure per una corretta e giusta attuazione il cui ritardo, potrebbe riverberarsi sulle programmazioni fatte dai GAC in tema di misure ed azioni previste a favore delle imprese della pesca e delle economie dei territori interessati.

É risultato veramente interessante il work shop nei due giorni sipontini che ha dato possibilità a tutti di intervenire (per la Puglia il confronto è avvenuto con la responsabile della misura dell’Asse IV del FEP dott.ssa Angela Agresti) per esplicitare le innumerevoli riflessioni, considerazioni ma anche le tante sollecitazioni ad accelerare le procedure e le realizzazioni delle misure tanto attese nei rispettivi territori costieri italiani.

Importantissima la seconda giornata del Seminario che oltre ad aver riportato i risultati delle riflessioni fatte e dei dibattiti realizzati ha tracciato ed anticipato la nuova programmazione 2014-2020 a valere sui fondi strutturali FEAMP (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) che soppianterà a partire dal prossimo anno il FEP la cui scadenza applicativa è prevista infatti per il 31 dicembre 2015.

È stata inoltre una grande occasione per far conoscere a tutti i partecipanti le bellezze dei territori dei Comuni che costituiscono il GAC Gargano Mare: Vieste, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Manfredonia, Zapponeta e Margherita di Savoia.

Il GAC Gargano Mare

Newsletter N°2 – 2014

Posted 19 giugno 2014 By admin

Periodico di informazione del
Gruppo di Azione Costiera Gargano Mare.

Per inserire il vostro articolo o segnalare una notizia
scrivere ai  seguenti indirizzi:
info@gacgargano.itanimazione@gacgargano.it

Seguici sul nostro sito: www.gacgargano.it

IL GAC GARGANO MARE RINNOVA IL PROPRIO ORGANO AMMINISTRATIVO / Eletto presidente il Prof. Antonio Angelillis.

Il GAC Gargano Mare nell’assemblea del 30 maggio ultimo scorso ha rinnovato il proprio Organo Amministrativo eleggendo quindici consiglieri in rappresentanza di tutti i soci che ne compongono la compagine sociale.

All’unanimità il C. di A., riunitosi a margine della riunione assembleare, ha eletto presidente il prof. Antonio Angelillis, già vice presidente del GAC nel triennio 2011-2013, il quale nel ringraziare i consiglieri per la fiducia ricevuta ha subito manifestato con un appassionato intervento l’entusiasmo che lo caratterizzerà per l’intero mandato a riconoscimento  della rappresentanza e la responsabilità affidategli con  l’avvenuta elezione.

“L’area del GAC per le sue problematiche di natura eco-ambientali e per quelle legate al mondo produttivo della pesca e del sistema turistico, ha dichiarato il nuovo presidente del Gruppo di Azione Costiera  Antonio Angelillis, già assessore provinciale di Foggia ed attuale assessore alle Attività produttive del Comune di Manfredonia, attende una particolare attenzione da parte delle istituzioni, dei Comuni, della Provincia, della Regione, dell’Ente Parco, ma anche del GAC Gargano Mare che in tal senso non farà mancare la sua presenza e il suo continuo impegno. Il compito mio, ha continuato il Presidente Angelillis, sarà certamente non facile ma continuo nel tentativo di coinvolgimento di tutti gli Enti e Amministrazioni che hanno competenze specifiche di tipo normativo, finanziario e d’intervento.

Il mio impegno, ha aggiunto Angelillis, unitamente a tutti i consiglieri del GAC Gargano Mare, sarà saldo e costante per continuare sulla strada intrapresa dal mio predecessore Nunzio Stoppiello al quale va il ringraziamento di tutti i componenti della società per il suo profuso impegno a favore del GAC e delle sue politiche strategiche ma anche per la sua disponibilità alla rotazione della rappresentanza finalizzata ad un maggiore coinvolgimento dei soci del partenariato.

La nostra attività, ha concluso Angelillis, inoltre privilegerà un’azione costante affinché il GAC non resti un organismo distante dal contesto socio economico dell’intera area ma sia addirittura promotore di una politica strategica centrata sul coinvolgimento degli attori del territorio per un rilancio programmatico e funzionale di tutta la fascia costiera dell’Area GAC”.

(Antonio Angelillis, Presidente Gac Gargano Mare)

Gli altri eletti del rinnovato Consiglio di Amministrazione del GAC sono Pasquale Guerra (vice presidente, in rappresentanza delle Associazioni di categoria della pesca) e i consiglieri Ersilia Nobile, Michele Damato, Raffaele D’Apolito, Domenico Ciuffreda, Matteo De Feo, Matteo Prencipe, Gaetano Di Nuovo, Francesco Santamaria, Ciro Gatta, Matteo Ciuffreda, Giuseppe Palladino, Maria Stefania Bozzini e Fanizza Donato in rappresentanza di tutti i soci del partenariato.

LE ATTIVITÁ E LE AZIONI AVVIATE DAL GAC

Il GAC, che ha già avviato da circa un anno le attività previste dal proprio “Piano di Sviluppo Costiero” di interventi nell’area di competenza a favore delle imprese di pesca, oggi anche grazie alla nuova Convenzione sottoscritta con la Regione Puglia è chiamato ad esprimere il massimo delle sue potenzialità e a dare corso all’attuazione di tutte le misure e le azioni previste per le popolazioni che vivono di pesca nei territori dell’Area GAC al fine di rivitalizzarne le economie, le risorse e le tradizioni.

Le linee di intervento strategiche su cui il GAC concentra le risorse dell’Asse IV del FEP, hanno l’obiettivo di siluppare programmi e risultati capaci di generare modelli progettuali sostenibili nel medio e lungo periodo, in una logica multisettoriale per la creazione di opportunità di sviluppo in tutti i settori dell’economia costiera.

I bandi ad oggi pubblicati si rivolgono a tutti gli interessati del settore, nonché ai Comuni dell’area GAC e sono:

  • Azione 4.a.1 – Sperimentare, in condizioni simili a quelle reali del settore produttivo, l’affidabilità tecnica o la vitalità economica di una tecnologia innovativa, allo scopo di acquisire e diffondere conoscenze tecniche o economiche sulla tecnologia sperimentata;
  • Azione 4.a.3 – Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività;
  • Azione 4.c.1 – Promozione del Pescaturismo;
  • Azione 4.c.2 –  Promozione dell’Ittiturismo;
  • Azione 4.e.1 – Sostenere le infrastrutture e i servizi per la piccola pesca e il turismo a favore delle  piccole comunità che vivono di pesca.

I predetti Bandi hanno riscontrato una apprezzabile partecipazione della categoria e degli Enti locali, tanto che le domande ricevute soddisfano le aspettative prefissate dal GAC, sia per quanto concerne i progetti presentati dai pescatori che per quelli dei Comuni, infatti tutti i sei Comuni dell’area GAC (Manfredonia, Vieste, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Zapponeta e Margherita di Savoia) hanno candidato progetti per l’ Azione 4.e.1. finalizzati alle rispettive comunità che vivono di pesca.

L’impegno profuso, la sensibilizzazione e l’animazione fatta su tutto il territorio, attraverso incontri, seminari e convegni aperti al pubblico presso ogni Comune del Gac, ha dato risultati veramente apprezzabili pur riconoscendo che vi è ancora molto da fare per coinvolgere appieno e al meglio tutti i protagonisti del mondo della pesca con i relativi indotti, per attuare le attività, le azioni ed i progetti del PSC, al fine di rendere fruibile tutte le opportunità che il GAC metterà in campo.

(momenti di incontri tematici e animazione nei Comuni dell’Area Gac)

COORDINAMENTO DEI GAC  – 6 Giugno 2014

Si è svolto a Bari il 06 Giugno u.s. il Coordinamento dei GAC Pugliesi per la disamina della parziale modifica del progetto di Cooperazione “MEDIT.CUL.T.”, del suo quadro economico e del suo cronoprogramma.

Il progetto Medit.cul.t. “Mediterranean fishery heritage, coastal cultures and traditions”, che avrà una durata di 24 mesi,  è un progetto a titolarità  previsto nella misura “h”.

Nell’ambito della misura “h” infatti sono prevedibili le azioni concernenti la cooperazione interregionale tra più territori appartenenti allo Stato italiano e la cooperazione transnazionale tra più territori appartenenti a diversi Stati dell’Unione Europea. Nel caso di specie, i cui obiettivi sono volti al collegamento del contesto locale in un contesto più ampio ed oltre confine e al superamento di vincoli e limiti propri della dimensione locale, il progetto “Medit.cul.t.” -che sarà attuato da tutti i Gac pugliesi- intende conseguire molteplici e apprezzabili obiettivi, attuando una campagna di recupero, valorizzazione e rilancio dei principali caratteri sociali, storici e culturali inerenti il settore della pesca, le tradizioni culturali e territoriali della fascia costiera, tra cui:

a) La realizzazione di un’anagrafica, fruibile attraverso la creazione di un database WEBGIS, dei principali attrattori raggruppati nelle diverse categorie operative:

  • Settore Turistico, che include Hotels, Ristoranti, Lidi Balneari, Tour operator e Villaggi;
  • Settore Ambientale, che include i Parchi terrestri, Aree Marine Protette e aree afferenti alla Rete Natura 2000;
  • Settore Culturale, che include i monumenti, le chiese, i sentieri storici;
  • Punti Vendita, che include i luoghi di vendita diretta e al dettaglio presenti;

b) La partecipazione al progetto di cooperazione internazionale “Mediterranean Cooperation WEBSITE”;

c) La caratterizzazione dei prodotti ittici e delle ricette popolari a base di pesce, che favorisca il miglioramento dell’informazione al consumatore;

d) L’aggiornamento professionale degli operatori della pesca anche attraverso scambi di know how da attuare con visite di studio in altre realtà GAC;

e) La realizzazione di una “Rete Blu” fra gli operatori turistici delle aree costiere coinvolte che favorisca, attraverso specifiche azioni di promozione, il consumo di prodotto mediterraneo;

f) Il recupero dei sapori antichi e dimenticati attraverso la stretta collaborazione con gli istituti alberghieri delle aree interessate, il coinvolgimento dei pescatori, delle mogli dei pescatori e degli chef dei principali ristoranti locali e l’allestimento di Laboratori del Gusto;

g) La realizzazione di un convegno dei GAC mediterranei che coinvolga tutti gli attori istituzionali (EU, Ministeri, Regioni, Province e Comuni), territoriali (Associazioni, Cooperative e Imprese) e tecniche (FARNET, INEA e IAMB).

CONSEGNATI I PROGETTI ALLA REGIONE

In data 13 giugno u.s. il GAC Gargano Mare ha depositato presso il Servizio Caccia e Pesca della Regione Puglia i 6 (sei) progetti pervenuti da parte dei Comuni dell’Area GAC, in adesione al Bando pubblico relativo all’Azione 4.e.1. “Sostenere le infrastrutture e i servizi per la piccola pesca e il turismo a favore delle  piccole comunità che vivono di pesca”, emanato in data 30 settembre 2013 e più volte prorogato fino alla scadenza ultima del 30 maggio 2014.

Con questi sei progetti consegnati alla Regione (i progetti relativi ai Bandi delle Azioni 4.a.1., 4.a.3, 4.c.1. e 4.c.2 vennero consegnati alla Regione già in data 24 aprile 2014), il GAC Gargano mare ha completato la trasmissione degli elenchi e dei plichi-progetti alla Regione per la relativa disamina, valutazione e il previsto iter approvativo.

Ricordiamo infatti che per effetto della nuova Convenzione le funzioni relative alla valutazione e selezione dei progetti sono attribuite al Servizio Caccia e Pesca della Regione che attraverso una Commissione unica regionale dovrà sovraintendere alle citate attività istruttorie ed approvative.

Il nostro plauso va a tutti i Comuni dell’Area GAC che per aderire al Bando in questione, che prevede interventi sulle infrastrutture e i servizi per la piccola pesca e il turismo a favore delle piccole comunità che vivono di pesca, hanno dovuto superare non poche difficoltà di tipo burocratiche, di acquisizione di autorizzazioni demaniali ed in qualche caso di Commissariamento Amministrativo.

Si riepilogano i progetti pervenuti al GAC, in adesione a tutti i Bandi finora pubblicati, e consegnati alla Regione Puglia per le relative valutazioni ed approvazioni:

Azione Descrizione N.ro Progetti ricevuti
e consegnati alla Regione
4.a.3 Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività 6
4.c.1 Promozione del Pescaturismo 2
4.c.2 Promozione dell’Ittiturismo 1
4.a.1 Progetti Pilota 2
4.e.1 Comuni ed Enti pubblici 6

CONVOCATI A TARANTO I PRIMI STATI GENERALI DEL MARE

Si sono tenuti Sabato 07 giugno u.s., nel Palazzo Pantaleo della città vecchia a Taranto i primi Stati Generali del Mare, convocati dall’Assessore Regionale Fabrizio Nardoni nella sua qualità di Coordinatore della Commissione Politiche Agricole allo scopo di riportare il tema mare al centro delle politiche che riguardano il governo nazionale facendo riguadagnare all’Italia, ma soprattutto a regioni come la Puglia a forte tradizione alieutica, il giusto ruolo di stimolo verso un comparto che dovrà riorganizzarsi nei prossimi anni in termini di innovazione, ma anche di eco-sostenibilità e diversificazione.

“Il fondo Europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) è lo strumento di finanziamento che fornirà sostegno all’attuazione della riforma della Politica Comune della Pesca e aiuterà a sviluppare quella che chiamiamo Economia Blu – ha dichiarato Nardoni –, ora si tratta di capire come il FEAMP impatterà sui territori e come contribuirà nel cambio di passo che pescatori, mitilicoltori e industrie ittiche dovranno tentare di compiere. Per questo credo si debba partire dall’ascolto della categoria per condividere le istanze da inoltrare al Ministero a cui chiediamo in quanto coordinatore dello Stato-Regioni di poter condividere la linea politica e attuativa di questo Fondo”.

É stata inoltre una buona occasione da parte dell’Assessore Nardoni per presentare le linee guida della nuova Legge regionale sul Pescaturismo e Ittiturismo, nonché le importanti novità connesse alla formazione, alla didattica e al recupero delle abitazioni dei pescatori legate a queste nuove importanti disposizioni regionali.

All’incontro hanno partecipato le associazioni di categoria, il mondo delle cooperative di pesca e mitilicoltura, i rappresentanti del mondo della ricerca e dell’università.

(Assessore Regionale alla Pesca -Fabrizio Nardoni)

IL II° SEMINARIO NAZIONALE DEI GAC  IL 24 E 25 GIUGNO 2014 A MANFREDONIA

Si terrà a Manfredonia il II° Workshop Nazionale dei GAC d’Italia.

La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione dopo la scorsa tenuta in Sardegna, si svolgerà a Manfredonia nei giorni 24 e 25 giugno prossimi.
É una grande occasione per Manfredonia, con il suo splendido Golfo, incorniciato ai suoi orizzonti dai monti garganici e caratterizzato nelle sue acque dai riflessi degli affacci sul mare dei paesi costieri, che vorrà fare apprezzare la sua ospitalità e i suoi pregi naturali, ambientali, culturali e tradizionali di un settore, quello della pesca, che da sempre è stato importante e fondante per l’intera economia della zona.

É tanto l’orgoglio per questo privilegio inaspettato, quanta la premura affinché non si deludano le aspettative e soprattutto perché si possa realizzare un soggiorno lieto e costruttivo di temi e dibattiti che il Seminario Nazionale dovrà affrontare.

Al seminario parteciperanno le autorità locali civili e militari e tanti illustri ospiti della Commissione Europea, del Ministero, della Regione, di Farnet, delle Associazioni di categoria e dell’ Unimar.

Il programma prevede, per il primo giorno, una sessione plenaria di interventi istituzionali sulla situazione dell’Asse IV, a seguire la presentazione del progetto pugliese “Medit.cul.t.” in tema di Cooperazione interregionale e transnazionale, nel pomeriggio gruppi di lavoro si suddivideranno in aule tematiche per lavorare sui temi oggetto del Seminario, i lavori si concluderanno con una fiera del materiale sulla promozione dei prodotti ittici di tutti i GAC partecipanti.
Il secondo giorno sarà dedicato nella prima parte della mattinata alla presentazione dei risultati dei gruppi di lavoro e successivamente si passerà alla trattazione del tema relativo alle prospettive ed al futuro della programmazione comunitaria con gli interventi dei funzionari del MiPAAF e della Commissione Europea, nel pomeriggio è prevista la vista ad un impianto di molluschicoltura longline al fine di conoscere le diverse fasi di lavorazione e commercializzazione dei molluschi.

Il tutto con l’organizzazione del Consorzio Unimar e con la collaborazione del GAC Gargano Mare.
Nella prossima Newsletter vi sintetizzeremo gli argomenti trattati, vi racconteremo come è andata e vi terremo informati anche con la condivisione di immagini ed interviste.

Newsletter N°1 – 2014

Posted 16 giugno 2014 By admin

Periodico di informazione del
Gruppo di Azione Costiera Gargano Mare.

Per inserire il vostro articolo o segnalare una notizia
scrivere ai  seguenti indirizzi:
info@gacgargano.itanimazione@gacgargano.it

Seguici sul nostro sito: www.gacgargano.it

SALUTO

É con grande compiacimento che scriviamo per comunicarvi che a partire da oggi il GAC Gargano Mare sarà periodicamente in contatto con Voi per aggiornarvi sulle sue attività, sull’avanzamento del Piano di Sviluppo Costiero e su tutto quanto potrà riguardare il settore della pesca nell’Area GAC e non solo, e sull’Asse IV del FEP in particolare.
Con questo spirito e con questi buoni propositi ci approcciamo a Voi in questa nuova esperienza per  auspicare una maggiore vicinanza in tema di informazione, conoscenza e diffusione delle iniziative, azioni, attività e opportunità del GAC per le imprese, il territorio e le comunità che vivono di pesca.
Lo iniziamo a fare facendovi una carrellata di sintesi delle attività avvenute nelle ultime settimane.
A presto allora!!!

PRESENTAZIONE DEL GAC GARGANO MARE

Il GAC Gargano Mare è un organismo consortile misto pubblico-privato, costituito allo scopo di favorire e sostenere l’attuazione di strategie di sviluppo locale nelle aree dei territori dei comuni di Vieste, Monte Sant’Angelo, Mattinata, Manfredonia, Zapponeta e Margherita di Savoia.
La strategia, in linea con gli obiettivi specifici dell’Asse IV del FEP, si articola in due direttrici:

  • Attuazione di strategie di sviluppo locale con misure di sostegno alle imprese della pesca attraverso azioni finalizzate a miglioramenti di imbarcazioni da pesca ed azioni per la rivitalizzazione dell’Area GAC al fine di valorizzarne l’economia ittico-turistica che nel Golfo di Manfredonia ha rappresentato da sempre un pilastro fondante del contesto socio-economico e territoriale dell’intera zona;
  • Attuazione della cooperazione interregionale e transnazionale tra gruppi delle zone di pesca con l’obiettivo di favorire lo scambio di esperienze e di migliori pratiche, per realizzare, con la partecipazione di tutti gli attori, un sistema integrato con l’intento di valorizzarne le potenzialità e specificità per la crescita del sistema locale.

FIRMATA LA NUOVA CONVENZIONE CON LA REGIONE PUGLIA

In data 17 aprile 2014 negli uffici del Servizio Caccia e Pesca della Regione Puglia, il presidente del GAC Gargano Mare ha sottoscritto la nuova Convenzione, in sostituzione della precedente sottoscritta in data 05/11/2012, con cui la Regione Puglia – Area Politiche per lo Sviluppo Rurale – Servizio Caccia e Pesca, in esecuzione della Determinazione del Dirigente Servizio Caccia e Pesca del 26 settembre 2012, n. 310, dava piena attuazione al Piano di Sviluppo Costiero (PSC) del GAC Gargano Mare S.c.a r.l., finanziato con risorse allocate sull’Asse IV del FEP 2007-2013, mediante l’utilizzo delle risorse finanziarie ad esso assegnate, disciplinando, inoltre, con specifica convenzione il rapporto tra la Regione Puglia e il GAC per l’attuazione delle funzioni ad esso delegate.
La necessità di rivedere la prima Convenzione è sorta nell’ottobre del 2013 allorquando la Commissione Europea con nota del 14/10/13, inviata all’Autorità di Gestione  MiPAAF – Direzione Generale Pesca ed Acquicoltura, rappresentava alcune problematiche riguardo al ruolo dei GAC nel sistema di gestione e controllo del PO FEP.
A seguito infatti della nota della Commissione Europea, la Regione Puglia  -Servizio Caccia e Pesca, chiedeva ai GAC pugliesi di sospendere momentaneamente le attività relative alle misure a regia, per chiarire le modifiche da adottare in seno alle funzioni ricadenti sotto la responsabilità dei GAC; in esito a tale richiesta, i GAC pugliesi sospendevano le attività relative alle misure a regia in attesa di sviluppi e decisioni in merito.
Solo dopo alcuni mesi di non facile coinvolgimento concertativo tra il Coordinamento dei GAC pugliesi e la Regione Puglia si è arrivati alla soluzione di revisione di alcune attività affidate nella prima Convenzione ai GAC, per trasferirle al Servizio Caccia e Pesca della Regione Puglia nella sua precisa qualità di Organismo Intermedio.
Più in particolare le attività trasferite al Servizio Regionale sono quelle di selezione e approvazione dei progetti delle misure a regia, attraverso una Commissione unica regionale la cui composizione è a cura della Regione stessa.
Tale revisione ha comportato quindi una sostanziale modifica dei compiti del GAC Gargano Mare che non dovrà più quindi istruire e selezionare i progetti relativi alla misure a regia messi a Bando ma trasferirli alla Regione Puglia -Servizio Caccia e Pesca- per gli adempimenti relativi alla loro approvazione.

Il GAC È SBARCATO FINANCHE IN FIERA

Il GAC Gargano Mare ha partecipato con un proprio stand alla Fiera “G.A.T.E. & GUSTO” acronimo di Gestione, Accoglienza, Tecnologie, Risparmio Energetico ed Eventi, con attenzione alle produzioni, gusti e sapori, enogastronomie del territorio, da venerdì 28 marzo all’1 di Aprile scorsi, che ha visto all’apertura la presenza delle autorità locali civili, militari e religiose.
Ha presenziato all’apertura il Senatore Dario Stefàno, il quale prima della conferenza stampa volutamente si è soffermato visitando con attenzione e soddisfazione lo stand del Gac, a riconoscimento del suo impegno e sostegno della programmazione regionale del Fep Puglia e dell’Asse IV con cui si pianificarono le costituzioni dei Gac pugliesi.
La partecipazione del GAC alla Fiera di Manfredonia è stata una importante e propizia occasione per far conoscere questo nuovo Organismo di settore che operando nella pesca difatti si occuperà pure di “sapori e gusti” relativamente alle produzioni ittiche locali in quanto metterà in campo iniziative e programmi finalizzati alla valorizzazione dei prodotti ittici del golfo sipontino e delle marinerie dell’Area  GAC che comprende i sei comuni di Manfredonia, Vieste, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Zapponeta e Margherita di Savoia.
Lo stand allestito ha avuto come riferimento l’intera Area del GAC e le informazioni che si sono date, con la collaborazione di animatrici e preposto personale, oltre che riguardare i comparti della pesca con la focalizzazione delle azioni a favore delle imprese operanti e della diversificazione dei mestieri, si è rivolta anche verso le popolazioni dei citati Comuni  poiché altri interventi previsti dal Piano di Sviluppo Costiero saranno finalizzati alla rivitalizzazione delle aree costiere e delle popolazioni che vivono di pesca, attraverso manifestazioni per il richiamo turistico in dette aree sia in periodi destagionalizzati che in periodi di particolare e forte richiamo a tradizioni e feste locali, come ad esempio la “Festa del pescatore” che accomunerà attraverso 12 manifestazioni festose (due per ciascun Comune) le comunità che vanno da Vieste a Margherita, passando da Manfredonia.
L’iniziativa del GAC ha dato un effettivo contributo alla manifestazione fieristica, avendola caratterizzata anche attraverso momenti straordinari di degustazioni di prodotti ittici locali con l’intento di allietare coloro i quali hanno fatto visita allo stand e di valorizzare le produzioni tipiche dell’Area.

(nella foto il  Senatore Dario Stefano già Assessore Regionale della pesca, all’apertura della Fiera ed in visita allo stand del Gac con il Presidente Gac Nunzio Stoppiello, il Sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, il Direttore della Fiera G.A.T.E. & Gusto Daniele Circiello, il Direttore Tecnico del Gac Gargano Mare  Giovanni Schiavone, S.E.Mons. Michele Castoro arcivescovo diocesi Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, il Consigliere Regionale Franco Ognissanti, il C.F. Marcello Luigi Notaro  del compartimento marittimo di Manfredonia ed il  Vice-Presidente del GAC Gargano Mare l’Assessore Antonio Angelillis).

(momenti di visita allo stand)

IL GAC SI PROMUOVE

Tra le attività messe in campo dal GAC Gargano Mare di animazione, informazione e  divulgazione, un’altra apprezzabile è quella riferita alla pubblicazione sulla guida specializzata: “Il Mare più bello” – Touring Editore, di immagini rappresentative del territorio con descrizioni e racconti delle tradizioni storico-culturali e gastronomiche dell’Area, ritenendo adeguata l’efficacia della promozione la cui pubblicazione sulla citata rivista avverrà per un intero anno e di cui si riportano di seguito i contenuti.

Guida “Il Mare più bello” – Touring Editore

“In un angolo di mare garganico dal “Pizzomunno” di Vieste alle spiagge di Zapponeta e le Saline di Margherita di Savoia, passando per  Mattinata e Monte Sant’Angelo ed attraversando la costa sipontina dove Re Manfredi ha dato i natali alla bellissima Manfredonia, adagiata lungo il suo spettacolare Golfo, si potranno apprezzare gli innumerevoli prodotti ittici che insieme alle tante riconosciute tradizioni, ne costituiscono il patrimonio storico, culturale, religioso, sociale e gastronomico.
I suggestivi paesaggi di tutta l’Area costiera ricchi di lidi e baie assolate tra faraglioni e grotte da conoscere e visitare nello splendore del mare Adriatico e di organizzate strutture ricettive con consolidate attività turistiche, si raccontano con delicata ed incantevole bellezza.”
Così il GAC presenta il territorio della sua Area all’interno della nuova Guida di Touring Editore “Il Mare più bello”, la cui pubblicazione è la prosecuzione della storica GUIDA BLU, la cui uscita è prevista tra maggio e giugno.
Come gli stessi redattori descrivono, l’attenzione di questa rivista è ancora una volta, e sempre meglio, rivolta a fornire uno strumento indispensabile per poter scegliere la migliore destinazione per una vacanza al mare, a partire dalla qualità delle acque e delle strutture di accoglienza per i turisti, ma non trascurando l’offerta enogastronomica, la storia e i luoghi di interesse artistico e naturalistico.

(panoramiche del territorio GAC)

Arrivederci alla prossima Newsletter.